Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso.    Pił informazioni  

 Ok 
 
Pari e Uguali aps
Associazione di promozione sociale per diffondere una cultura di paritą
 


Pari e Uguali per il Nepal

 

Per la popolazione nepalese colpita dal terremoto
nasce a Padova un Comitato di Solidarietà

 

 

Per iniziativa di alcune realtà del terzo settore e di alcuni singoli cittadini nasce a Padova un

comitato per raccogliere fondi a sostegno di progetti di solidarietà in favore della popolazione

del Nepal, così duramente colpita nei giorni scorsi dal sisma devastante che ha messo

in ginocchio l’intero Paese.

 
Il bilancio consegnato dalle ultime notizie Ansa è davvero tragico: quasi 8000 morti, 8.000

feriti e 8 milioni di persone bisognose di assistenza umanitaria. Ora l’emergenza è proprio 

 i sopravvissuti. Con questo scopo si è costituito il comitato padovano

che vede primi promotori Anna Milvia Boselli, biologa e docente di Igiene e Legislazione

sanitaria all’Università di Padova che per le sue ricerche scientifiche e le numerosi spedizioni

affrontate in oltre venti anni di attività conosce bene il Nepal e ne ha a cuore il territorio e la

gente; Antonino Ziglio, vicepresidente di Enaip nazionale, che anni fa, allora alla guida di 

Enaip Veneto, si è fatto promotore di progetti di cooperazione transnazionale con il Nepal;

accanto a loro i responsabili di alcune organizzazioni locali del terzo settore, ossia Gianni

Cremonese, presidente delle Acli di Padova, e Paolo Alfier, portavoce del Forum regionale

del Terzo settore del Veneto.

 
L’obiettivo del comitato è di raccogliere fondi non solo per rispondere a questa fase di

emergenza, ma per la successiva e immediata fase di ricostruzione del tessuto sociale, 

umano e culturale del Nepal


IBAN del cc aperto dal Comitato di Solidarietà con vittime e familiari 
terremoto Nepal c/o BANCO POPOLARE VENETO


IT 68 V 05034 12100 000000008747

causale : contributo vittime terremoto Nepal.

 


 


Commenti